Web Consulting


Il web consulting è la branca delle attività di consulenza e marketing dell’azienda che sfrutta il canale online per studiare il mercato e sviluppare i rapporti commerciali (promozione/pubblicità, distribuzione, vendita, assistenza alla clientela, etc.) tramite il Web. Solitamente le attività di web consulting si traducono in primis con la pubblicazione di un progetto, poi nella realizzazione di un sito internet e la sua promozione, in questo modo l’azienda presidia il canale web attirando visitatori interessati ai prodotti/servizi in assortimento.

Il web consulting si affianca quindi alle strategie di promozione/vendita tradizionali e alle analisi di mercato offline, permettendo di avviare una relazione con il pubblico di questo canale; un esempio comune di questo approccio è il cosiddetto negozio virtuale (o negozio in linea, negozio online, online shop, online store).

La strategia alla base di un progetto di web marketing è far ottenere al sito la massima visibilità. Coerentemente con l’obiettivo, la tattica principale è portare il proprio sito web ai primi posti nelle pagine dei risultati di un motore di ricerca, allo scopo di renderli più visibili di quelli dei concorrenti, e quindi preferibili.

Attività e strategie

Fino agli anni Novanta si è occupato di web consulting il webmaster del sito, oppure, nei siti più grandi, una persona specializzata. Negli ultimi anni si è assistito alla nascita e all’affermazione di agenzie di consulenza specializzate, denominate “agenzie per l’ottimizzazione sui motori di ricerca” (SEO agencies); inoltre sono attivi consulenti provenienti dal mondo dell’informatica. Le attività che oggi caratterizzano il web consulting sono le seguenti:

      Ottimizzazione

      Posizionamento

      Marketing dei motori di ricerca (SEM)

      Pay per click, o Pagamento per clic

      Campagna Banner

      Programma di affiliazione

      Mentioning

Per citarne alcune. Rientra tra le competenze del web consulting ogni azione a pianificazione che abbia come finalità il ritorno sull’investimento (ROI) di un progetto online. L’azione si sviluppa attraverso l’ideazione di un progetto, il coordinamento della sua realizzazione, l’analisi dei risultati, la gestione di ciò che segue la messa in opera, la sua promozione e la gestione della reazione del pubblico (feedback). Appartiene al piano di web consulting anche l’attività di modifica della percezione di un brand o di un servizio grazie a strategie di interazione con utenti e il mercato. Ogni progetto (con obiettivi) pensato per la rete deve essere coordinato da un piano di web consulting.

Spesso si confondono il web consulting con la semplice promozione online o pubblicità di un sito sul web (servizio chiamato web marketing). In realtà così come la pubblicità tradizionale è uno strumento gestito dal piano di marketing, la campagna promozionale tramite banner e link pay per click è organizzata e gestita all’interno del piano di web consulting.

Web consulting promozionale  

Le azioni di questa tipologia di web consulting contribuiscono a incrementare la conoscenza del brand e permettono di soddisfare differenti bisogni di comunicazione come: attirare l’utente, segnalare offerte ai navigatori o pubblicizzare il proprio sito web.

Tra gli strumenti di web consulting online figurano le tecniche classiche come i banner e i cosiddetti rich media, ma anche modelli di advertising evoluti come: interstiziali, banner pop-up, pop-under e le sponsorizzazioni

Web Consulting virale

Il web consulting virale consiste nel riprodurre i benefici del passaparola tramite internet.

Per generare buzz o “viralizzare” una campagna promozionale il Web consulting virale utilizza prodotti e strategie unicamente legate alle tecnologie web come: e-mail, video-virali, programmi tell-a-friend, web 2.0, blog.

Lontano dal contrapporsi alle tradizionali regole del marketing, il Web consulting virale si integra perfettamente nelle campagne pubblicitarie quando viene utilizzato per lanciare un nuovo prodotto o per testare il bacino d’utenza potenziale di un nuovo servizio.

Il Web consulting virale è molto indicato per la rapida creazione di mailing-list non targhettizzate che in seguito, con le tecniche del web consulting classico, potranno essere raffinate per realizzare nicchie di mercato utili.

Il Piano di marketing in rete è la struttura portante dell’intero progetto di web consulting.

Stendendo il piano, bisogna descrivere chiaramente:

  • Quali sono gli obiettivi da raggiungere.
  • Qual è il target da colpire.
    • Come e con quali tempi s’intende sviluppare l’intera strategia.
    • Quali strumenti utilizzare per la promozione del sito e per il suo monitoraggio.
    • La definizione di un budget.
    • A quali rischi e opportunità si può andare incontro.

Analisi della concorrenza su internet (e off-line)

L’analisi della concorrenza (benchmarking competitivo) su internet è una fase fondamentale in un progetto di web consulting.

Fornisce indicazioni precise circa punti di forza e debolezza del progetto web in relazione ai competitors presenti nel mercato virtuale e ai processi funzionali del sito stesso.

Attraverso le analisi di benchmarking competitivo, o strategico, si possono evidenziare i punti di forza di siti simili o identici al proprio.

In particolare, l’analisi di benchmarking di un sito può:

  • evidenziare punti deboli e critici al fine di correggerli ed aumentare il tasso di conversione degli utenti (es: sito di commercio elettronico, portali tematici);
  • evidenziare le aree tematiche, per siti multitema (es: portali geografici, portali informativi, siti di commercio elettronico) in cui vi è un’evidente carenza di visibilità nei motori di ricerca;
  • identificare i concorrenti più visibili su internet ed analizzarne i loro punti di forza;

L’analisi della concorrenza è fondamentale per molti aspetti, due su tutti:

  • permette di conoscere i reali competitori del mercato;
  • permette di prendere decisioni in merito alle modifiche da apportare al sito per migliorarne le prestazioni in termini di ranking (visibilità nei motori di ricerca) e nelle modalità operative dell’utente semplificando o diminuendo le azioni che questi eseguirà per raggiungere determinati obiettivi (es: un acquisto, l’iscrizione ad una newsletter).
  • Progettare o riprogettare il sito web Raccolta e realizzazione dei contenuti e delle informazioni da pubblicare.
  • Classificazione e organizzazione delle informazioni all’interno del sito.
  • Progetto grafico e l’interfaccia di navigazione.
  • Scelta e l’implementazione delle tecnologie

Ottimizzare il posizionamento nei motori di ricerca

  • Registrazione sui motori di ricerca e sulle directory appropriate.
  • La scelta delle PAROLE CHIAVE con le quali si punta al primo posto nelle pagine di risposta dei motori
  • La scelta del TITOLO della pagina web
  • La scelta e ottimizzazione dei META-TAG
  • Ottimizzazione di contenuti per i due ‘lettori’ del sito gli utenti e gli spider dei motori di ricerca.

Per un piano formativo personalizzato conntattaci oppure continua a leggere: Business consulting, Coach italia, Team Working, Brand identity, Leadership management, Marketing consulting, Personal Branding, Stili leadership, Leadership situazionale, Corporate branding, Team Building, Business development, Personal Development.